sabato 1 novembre 2014

Diana Battaggia su ZENIT POESIA


Buongiorno a tutti.
colgo volentieri l’invito per partecipare a questa interessante discussione (vedi in questo link), esponendo il punto di vista della casa editrice La Vita Felice.

IL PROGETTO [estratti dal bando]
1) Finalità
Nello scenario della poesia contemporanea, in cui si parla molto in generale evitando le prese di posizione, il progetto rappresenta un’assunzione di responsabilità con la volontà di mettere a disposizione del lettore poesia originale e di qualità di autori che la casa editrice desidera affiancare nel loro percorso poetico, al fine di consolidare le loro potenzialità mediante una capillare diffusione e visibilità.

2) Estensione temporale
Nato da un’idea di Marco Bellini, è stato accolto con immediato favore dall’editore che ha sviluppato ZENIT POESIA - Progetto 4x10<40 span=""> impegnandosi in un’iniziativa che si snoda sul lungo termine: “un percorso temporale di 4 anni che porterà l’attenzione complessivamente su 40 voci poetiche di età inferiore a 40 anni, distribuite in 4 antologie annuali che presenteranno 10 autori selezionati, aventi ciascuna due curatori diversi”.

3) Materiale richiesto
A differenza di altri progetti analoghi, agli autori viene richiesto l’invio di 8 testi (o di un poemetto di 6000 caratteri): una proposta articolata che consentirà ai curatori una migliore comprensione delle singole caratteristiche di scrittura e al lettore, nel caso di pubblicazione nell’antologia per avvenuta selezione, la possibilità di attraversamento di ampi spazi poetici.

4) Curatele
Sono previsti due curatori differenti per ogni antologia.
I curatori opereranno in completa autonomia ricevendo il materiale in forma anonima e la previsione di coppie diverse per ognuna delle edizioni è un’opportunità in più per i partecipanti di avvalersi di sguardi, competenze e gusti distinti.

Con riferimento al punto 1), LVF si mette in gioco, si espone eseguendo delle scelte, che non vogliono attestarsi come verità assolute, ma in quanto scelte saranno perseguite successivamente con la volontà di affiancare, seguire e promuovere la scrittura e gli autori selezionati, in quanto meritevoli di attenzione.
L’operato che la casa riserva agli autori in poesia del catalogo (mi riferisco per congruità dell’argomento unicamente a questo genere fra i diversi trattati da LVF) è visibile quotidianamente, per chi vuole seguire i costanti aggiornamenti del sito: nel 2014, 220 presentazioni; 20 partecipazioni a Fiere e esposizioni;
380 recensioni ricevute, pubblicate su riviste, quotidiani e web; ca. 40 partecipazioni a trasmissioni radio.
Per quanto attiene alla distribuzione, LVF è distribuita da Messaggerie Libri, il più importante distributore indipendente di prodotti editoriali in Italia e dispone di un proprio gruppo di agenti che presenta le anteprime nelle librerie. Qui confermo che la poesia stenta ad essere accolta con grandi entusiasmi dai direttori di libreria, ma l’approvvigionamento dei libri LVF, per le librerie nazionali “in ordine con i pagamenti” con Messaggerie, richiede al massimo 3 gg lavorativi.

ZENIT POESIA vedrà la realizzazione di un’antologia: non è una silloge personale, ma non è neppure un testo singolo. Ne vengono infatti richiesti 8 (punto 3) o un poemetto di 6000 caratteri che riteniamo sia comunque, per la poesia, una proposta ampia per il fruitore. E gli autori antologizzati diventano, a tutti gli effetti, autori del catalogo LVF, seguiti e supportati come sopra esposto.
Il punto 2) rafforza l’idea progettuale che non si risolve in un solo anno di osservazione, ma su 4 permettendo più possibilità ai partecipanti ai quali viene offerta l’opportunità di presentare il proprio lavoro in più edizioni e a curatori diversi (punto 4). Questi, ovviamente, avranno differenti parametri di valutazione secondo la propria formazione e sensibilità.

Ringrazio per l’ospitalità con l’augurio di un nuovo incontro “attraverso il verso”!

Diana Battaggia
Resp. Poesia LVF

2 commenti:

  1. un saluto alla sempre bravissima Diana!

    e al mio caro Gugl naturalmente
    ieri ho riletto alcuni passi di Blanc de ta nuque, quello stampato con vari articoli tratti dal blog...è sempre così interessante e istruttivo leggerti...
    a presto
    c.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie,cara! Buona settimana.

      Elimina