venerdì 6 marzo 2009

intervista su Radio Alma


Una settimana fa sono stato intervistato, via telefono, da Radio Alma, nella sua sede di Bruxelles.

E' possibile ascoltare il programma cliccando qui.

Nella prima parte della trasmissione, la poetessa Liana Furnari legge i suoi testi e affronta la questione dell'identità. Nella seconda, si approfondisce il tema.



Ringrazio Anna Maria Farabbi, Daniela Terrile, Marcella Toro e Paola Grauso per avermi dato questa occasione.

11 commenti:

  1. per ascoltare il programma bisogna, una volta che si è aperta e caricata la pagina (10 secondi), spingere il cursore verso destra per circa mezzo centimetro, così che le prime due canzoni siano passate. poi comincia la trasmissione.

    RispondiElimina
  2. non riesco a sentire, probabilmente a causa del mio antiquato pc. però trovo giusto sottolineare il bel lavoro che sta facendo radio alma con queste trasmissioni. bravi davvero.

    ft

    RispondiElimina
  3. se non senti, clicca sul sito di radio alma ed entra da lì.
    comunque per ascoltare occorre avere il quick time player che si scarica gratuitamente qui:
    http://www.apple.com/it/quicktime/download/

    ciao!
    gugl

    RispondiElimina
  4. grazie grazie a te caro, sei stato balsamo per tutte le ferite inferte ultimamente da pseudo amici che si aggirano fra st gilles ed il centro europeo

    che tu sia sorgente e che io possa diventar come tu stesso hai detto, sorgente continua di acqua pura e cristallina
    un abbraccio a tutti ed a ri - presto in radio

    la tela sonora vi abbracci

    RispondiElimina
  5. troppo buona :-)

    gugl

    RispondiElimina
  6. oggi ho provato e riprovato ma non riesco, riprovo domani. buona notte a.

    RispondiElimina
  7. ce l'hai il programma quick time?

    gugl

    RispondiElimina
  8. Obvia Mens9/3/09 02:19

    (ogni tanto quei programmini che si scaricano senza sapere bene perché, come Quick Time, possono venir buoni...)

    dunque, caro Stefano, concludo dopo aver ascoltato il tuo pensiero, la tua attività di blogger è una naturale continuazione di un'apertura relazionale intesa come fondamento ontologico ed etico...

    ;-)

    Mario

    RispondiElimina
  9. grazie Mario. Potrei dire lo stesso della tua attività.

    gugl

    RispondiElimina
  10. approfitto del mio ritorno alla civiltà (ho di nuovo una connessione mia...) per infestare questo blog.
    e salutare quelli della tela sonora.
    grandi!
    s.

    RispondiElimina
  11. infestare, ossia tirare a festa? :-)

    gugl

    RispondiElimina