martedì 16 gennaio 2007

Gray Sutherland



Gray è il poeta canadese che ha tradotto La distanza immedicata. Nelle varie presentazioni del libro e nelle recensioni che sono uscite finora c'è sempre stata una nota di merito per il suo lavoro. Non è facile tradurre le mie poesie, e lui lo sa bene! Pubblico ora un suo testo (con sua traduzione), sperando di fargli cosa gradita. Secondo me, non gli dispiacerebbe se qualcuno provasse un'altra traduzione.




Transen

Night lights shimmer, red and green
Over trembling water. Fireflies
Dart like timid stars above the
Floating platform. Drone strings whisper.

A voice stirs low, as deep below
The sandstone tracery the world
Is born anew, ever the same:
Third-tones caught with instant sparkling

Precision waver, swoop, breathless.
A hand reaches toward – the king?
No, far beyond. For here, before
The singer, the king, like all who hear,

Borne as the music spirals ever
Upward through gesture, form, the soul’s
Flight to pure light, bows his jewelled
Head in grateful obeisance.



Transen

Su acque frementi luccicano notturne
Lanterne rosse e verdi. Sopra il galleggiante
Palco sfavillano lucciole come timide
Stelle. Bisbigliano corde di bordone.

Bassa si sveglia una voce nel profondo sotto
L’arenaria intagliata rinasce il mondo
Sempre nuovo, sempre lo stesso: dei quarti di tono
Colti all’istante con precisione frizzante

Piombano a fiato sospeso. Una mano
Si allunga… verso il re? No, molto più lontano.
Poiché egli, davanti al cantante, come tutti
Coloro che stanno ad ascoltare, elevati

Sull’elica della musica sempre più in alto
Attraverso gesti, forme, volo dell’anima
Verso la luce pura, inclina riconoscente
Il capo ingioiellato in umile omaggio.



Tansen fu il musicista di corte dell'imperatore mogol Akbar, nel '500.

8 commenti:

  1. dovrebbe provarci erminia o luca paci. Ovviamente in inglese risultano più affascinanti, ma come direbbe Frost: "poetry is what gets lost into translation"...

    RispondiElimina
  2. però niente male il "traduttore" ;) giragli i miei complimenti

    RispondiElimina
  3. ci ho provato, una traduzione molto... libera :-) ciao antonella

    oh che bello che non c'è bdggdygdzdsxf!

    Bagliore notturno, rosso e verde
    luccica su acque frementi. Lucciole
    sfavillano come timide stelle sopra
    la piattaforma galleggiante. bisbigliano le corde d’attracco.

    Una voce si sveglia dal pozzo profondo
    nel blocco di pietra si intaglia il mondo che rinasce
    sempre nuovo, sempre uguale. terzo tono
    sostenuto con precisione vivace
    oscillano ottoni senza fiato.
    una mano si allunga verso il re?
    no, va ben oltre
    perché di fronte al cantante, il re, come tutti
    quelli che ascoltano la musica
    si posano sulla sua spirale
    e volano sempre più in alto
    attraverso gesti, forme, vola l’anima
    verso la pura luce e china il capo ingioiellato
    in ossequioso ringraziamento.

    RispondiElimina
  4. Anto, non si capiscono gli a-capo. Grazie per la proposta.

    Silvia, il Canada è bello tutto, anche il Québec :-)

    Ali, e poi è anche molto simpatico :-)

    Voc, mi sa che ha ragione Frost, ma forse dipende anche dalla scuola di pensiero del traduttore.

    RispondiElimina
  5. Gira anche i miei complimenti, è bravissimo!!!
    ciao gugl, kisses, per rimanere in tema.

    RispondiElimina
  6. kisses to you, my sweetheart!

    RispondiElimina
  7. già che ci sono: i "quarti di tono" si possono fare soltanto con strumenti a corda senza tasti.

    RispondiElimina