mercoledì 14 giugno 2006

gemma

oggi tutti in gita qui, un fiore del male da guardare negli occhi, vero come la peste.

12 commenti:

  1. di corsa prima di riscappare...non dovrei essere io il primo a commentare, comunque degno del miglior baudelaire:-)

    RispondiElimina
  2. L'ho scoperta grazie a Poesia, saranno stati un 6 mesi fa. Autentica forza della natura; e pure molto bella.
    Ciao
    Simone

    RispondiElimina
  3. un'autentica gemma!
    sicuramente ma dopo che l'avrò letta :P

    RispondiElimina
  4. l'ho letta.
    una cosa che cade a valanga sulla testa, un misto di rael tossani e pispa, solo molto più lunga.
    se non l'avessi raccomandata tu non avrei letto nemmeno un quarto del brano.
    però splendida davvero e figlia di questo tempo.

    RispondiElimina
  5. il primo quarto non tiene come il resto, ma è spesso così, anche nella vita:-)

    RispondiElimina
  6. Simone e Rita: bella e buona, una greca perfetta, se non fosse anche maledetta, e dunque: moderna, "assolutamente moderna", direbbe rimbaud.

    ma lei lo sa che sparliamo alle sue spalle?

    (se viene qui ci mangia vivi:-))))!!!

    RispondiElimina
  7. l'ho trovata devvero tosta! un pugno in pieno volto, con una grinta da vendere. Se dite che è anche bella... be'... ha fatto bingo, cosa vuole di più?

    se non sbaglio vota pure rifondazione :D

    e se scrive "pompini" come se fosse uscito per la prima volta da un vocabolario...

    insomma, è da adorare :D

    RispondiElimina
  8. questa è l'innocenza postmoderna

    RispondiElimina
  9. anche l'innocenza è diventata una tentazione!:-))
    buona giornata, Ste':-)

    RispondiElimina