lunedì 29 maggio 2006

monastero



l'interno di un monastero. e un monaco affacciato. la poesia sta nel ritmo suadente eppure rigoroso delle linee, nei colori forti, nell'assenza di turisti, negli odori: incenso e zenzero, curry; e poi ci sono i canti mantrici, con quei colpi improvvisi di trombetta e piatto secco che fanno rivoltare Miles Davis da dentro la sua ferrari post-terrestre.

36 commenti:

  1. ah ecco dell'ooommmm ne parli qui :-)

    RispondiElimina
  2. "Om Mani padme Hum" è il principale mantra buddhista.
    Ssignifica, grosso modo: "salve prezioso fior di loto".
    Come sai, il fior di loto ha le radici conficcate nell'oscura melma del fondale, ma si apre al sorriso del giorno, con la sua luminosa corolla.
    Rappresenta, dunque, l'ascesa spirituale del fedele, quasi come una chiesa gotica: dalla pesantezza della terra, alla leggerezza del cielo.

    Secondo la Chandogya Upanisad, pronunciando la sillaba OM tu dici sì all'unità che esiste sotto l'apparenza del molteplice.

    RispondiElimina
  3. Stefano, non me li farai mica diventare buddisti! guarda che sguinzaglio Artur (tanto è già schedato!:-)).
    bella la foto. ho amici buddisti che mi chiedono colloqui spirituali: più ecumenico di così!:-))

    RispondiElimina
  4. non preoccuparti Fabry. a me interessano gli esseri viventi, non i buddhisti (che pure non sono male:-)))

    RispondiElimina
  5. come se i buddhisti appartenessero ad un altro mondo,altro ordinamento, altro cielo, altro...

    non sono esseri umani?

    RispondiElimina
  6. Posti favolosi, che incantano...

    RispondiElimina
  7. voglio dire che mi interessa l'umanità, non l'appartenenza religiosa.

    voc, ti pare che i buddhisti non siamo umani? anzi: sono tra gli umani più sensibili alla natura che conosco.

    ps. questo post non vuole salvare o burttare dalla torre qualcuno, ma soltanto condividere emozioni econoscenze. insomma, la poesia non è questo?

    RispondiElimina
  8. grazie rita, sei entrata nello sprito del post.

    RispondiElimina
  9. Bellooo... molto! :-) ma se hai scelto queste immagini ci sarà pure un andamento spirituale, no? Non c'è nulla di male. Amo quei luoghi come tanti altri. Da noi, poi, (in Italy) in semplicità, ce ne sono di magnifici. Sei mai stato al Santuario di La Verna, ad esempio? La rupe, il precipizio... S. Francesco. Lui diceva: Fratello. Sorella. Non faceva ommmm, non batteva i piatti, ma parlava con la creazione intera. Però. Che emozione e quanta poesia sgorga dal mondo intero.

    Abbraccio-ommmm,
    Swan

    RispondiElimina
  10. secondo me nell'ommmm è la emme che ci risuona dentro (sarà questione di vibrazioni universali) e ci mette in sintonia anche con il tutto fuori che anch'esso è fatto di mmmmm - noi siamo fatti con le emme tant'è che la prima parola è mmmmammma, inoltre quando si piange si piange si fa con la emme: muuuuuu (quando si piange davvero si piange in emme, quando si frigna si fa in iiiiiii, allora siamo cavalli)
    :-))) iiiiiiii

    RispondiElimina
  11. Swanie: no nsono maistato nei posti che dici, ma tutto il mondo è un paese solo, dove ognuno cerca un modo per non essere infelice.

    Anto: mi sa proprio che hai ragione: l'emme è la madre di tutte le risorse.
    però sull'OM, forse il suono più importante è quello nasale che produci alla fine dell'emme: è come un'eco, una traccia che vorrebbe durare in eterno.

    RispondiElimina
  12. infatti, dicevo proprio quello, il mmmmmmmmmmmmmmmmmm è fantastico, lo so perchè l'ho provato! ti ricarica che è una meraviglia. ci fu un tempo :-)) che avevo iniziato a fare meditazione e rilassamento (durò pochissimo) ma una volta sono riuscita a sentirmi un tutt'uno col tutto tutto, al punto che io non mi sentivo più, poi ho come visto, come sentito, come se io stessa fossi, una grande luce, una grande gioia, un'esplosione di gioia e di luce, ma così grande e immensa che ho avuto paura di morire e di perdermi e mi sono scossa. ho riprovato un paio di volte e di nuovo la stessa cosa. poi non so perchè non mi mai più successo, provo e riprovo ma nisba :-)

    RispondiElimina
  13. ilgeniodimozart qui si è esibito in una delle migliori performmmmmmmance. divertentissimo :)))

    sono un'ombra golf, nè donna nè uoma. un ibrido hi hi hi, non frigno. sghignazzo.

    bellissimi luoghi, grandissima pace

    RispondiElimina
  14. ehi ibrido non vedo cosa ci trovi di così divertente nella mia performance. io dicevo davvero, mica scherzavo. provaci anche tu a cercare la grande luce fatta di gioia invece di sghignazzare che lo sghignazzo fa venire le rughe
    :-))

    RispondiElimina
  15. ehi genio io sono ombra se c'è grande luce sparisco
    vuoi che mi sciolga?

    RispondiElimina
  16. non hai più provato la fusione perché hai "voluto" provarla :da manuale, no?

    ombra che belle cose che dici:-)
    e poi... hai l'OM scritto nel nome, te ne sei accorta?

    RispondiElimina
  17. vero, ho l'om nel nome! :)))

    dico cose belle? davvero? eppure tante volte dico la prima cosa che mi viene in mente

    genio genietto ti vedo soddisfatto, saranno i premi ricevuti, quale giusta ricompensa di sopportare colleghi tronfi e abietti che ti guardan con sufficienza perchè hai il dono dell'eloquenza che adoperi per poetare mentre loro nella vita non hanno altro da fare che bla bla blaterare e far finta di lavorare

    RispondiElimina
  18. alle donne, le idee migliori vengono spontanee... guai se si metton oa pensare:-)))))

    RispondiElimina
  19. scusa ommmmmbruccia :-)) non c'avevo pensato! non ti sciogliere per favor

    RispondiElimina
  20. non credo che ombruccia tua si scioglierà: è assai tosta... siete una bella coppia, voi due, non c'è che dire:-)

    RispondiElimina
  21. una bella coppia: pacs vobiscum, allora!:-))
    va be', mi ritiro...:-(

    RispondiElimina
  22. scrive stefano: "tutto il mondo è un paese solo, dove ognuno cerca un modo per non essere infelice"

    *

    scrive swan: sì, sono d'accordo. gesù dice: "non cercarmi fuori di te, ti stancherai, ti distrarrai..." allora io credo che il mondo sia un paese unico, quando sentiamo il soffio di dio, in qualsiasi luogo siamo.

    RispondiElimina
  23. va bene Swan, il soffio di dio dentro e fuori di noi.

    RispondiElimina
  24. golf quindi si chiama fusione e se una la cerca non la trova. bisogna quindi non cercare la luce, bisogna lasciarsi andare, solo allora la luce verrà da noi?

    RispondiElimina
  25. *
    stefano scrive:
    "va bene Swan, il soffio di dio dentro e fuori di noi."
    *
    swan risponde:
    mi sembri irritato, ste, dalla risposta che mi hai dato. io pensavo a voce alta, non intendevo fare della morale o altro. esterno i miei pensieri come se parlassi a me stessa; questa purtroppo è una mia caratteristica, ma senza supponenza. se do questa impressione ne sono davvero mortificata. su internet non c'è la voce, né lo sguardo, né il gesticolare così complice, comunicativo, e il sentimento viene a mancare quasi sempre lasciando spazio al vuoto che si crea nell'incertezza di essere fraintesi. da tempo detesto questo mezzo virtuale di comunicazione e vorrei che invece d'essere qui fossimo tutti a guardarci negli occhi in un bel prato, o in un pub, magari irlandese: lì la birra è molto buona.

    ok,
    swan
    *

    RispondiElimina
  26. Swan perfettamente d'accordo. non sono irritato, anzi. un bel prato, il fiume, il sole e la birra sarebbero perfetti.
    ciao bella.

    Anto, lasciarsi andare, anche senza luce: è l'unica soluzione che abbiamo per uscire dal guscio.

    RispondiElimina
  27. sono d'accordo anch'io!:-)
    mi sto dando da fare per organizzare da queste parti!

    RispondiElimina
  28. bene, ci divertiremo (però bonariamente avverto: anche se parigi val bene una messa...:-)

    RispondiElimina
  29. ste. ti ho risposto sul tema precedente. non avevo notato. ma sui vecchi post come si fa a capire che c'è un messaggio nuovo? su splinder è indicato...

    swan

    RispondiElimina
  30. fose si può numerarli, ma dovrei cercare in mezzo al caos del libretto delle istruzioni. magari appena ho un po' di tempo, ci provo.
    oppure bisogna chiederlo alle esperte: ilgeniodimozart e ombramara.

    RispondiElimina
  31. va bene, Ste, a messa non ti ci faccio venire...:-))

    RispondiElimina
  32. fabry, lo so che non è cortese, ma mi conosci, lo sai che razza di bestia sono:-) a messa ci vado per i funerali e i matrimoni, però sono buono (facciamo: buonino), e peccati ne faccio pochi, va bene?

    buona serata!!!

    RispondiElimina
  33. questa piattafoma in effetti non fornisce molte funzionalità prontouso, la direi spartana, ma questo non sempre è un male

    RispondiElimina
  34. ah esseipure una bestia! non ci credo! ecco ;)

    RispondiElimina